Perché Bitcoin, Cryptos Aren’t Gold

Come esseri umani, siamo sempre alla ricerca di segnali, soprattutto dai mercati. È probabile che le azioni diminuiscano o aumentino? I tassi d’interesse diminuiranno? Che dire del valore del dollaro?

Quando si tratta di criptocurrencies, le stesse domande ci assillano: Bitcoin, per esempio, ha appena toccato un massimo storico. Che cosa significa, se non altro? Dal momento che ci sono più di 800 valute criptate là fuori, abbiamo bisogno di qualche guida.

Un’interpretazione è che i prezzi di Bitcoin riflettono l’ansia generale e l’incertezza sulla situazione economica statunitense e globale. Mentre gli utili aziendali e i prezzi delle azioni rimangono forti, gli investitori di Bitcoin vedono qualcosa che noi altri non vediamo?

Ci sono molte ragioni per rallentare le valute criptocentriche, dato che ci sono una miriade di preoccupazioni su come la valuta commercia. Secondo un recente articolo di Bloomberg:

“Anche se gli investitori sono attratti dai loro guadagni di prezzo e dalla volatilità, le istituzioni più grandi sono riluttanti a entrare, suscitando ulteriori preoccupazioni sulla liquidità.

Il 21 giugno, l’etere si è schiantato a 10 centesimi da $317.81 nel trading su Coinbase. La causa è stata un singolo scambio di 12,5 milioni di dollari – uno dei più grandi di sempre – che ha innescato ulteriori vendite. Tutto ciò è accaduto in soli 45 millisecondi, dopo di che gli algoritmi informatici hanno iniziato ad acquistare, portando i prezzi a 300 dollari in 10 secondi. Alcuni scambi di monete digitali sono crollati o i fondi dei clienti sono scomparsi. Tutto questo sta spaventando gli stessi investitori di cui le borse hanno bisogno per avere successo”.

DI PIÙ DA FORBES

FATTORIA DI MARCHIOX
Come il mais di Masienda sta avendo un impatto globale [Video]
Qui ci sono cinque domande da porre quando si investe in valute criptate:

Su cosa si basa il prezzo? Capisci il codice che sta dietro al prezzo della valuta? Pochi lo fanno. Questo è sempre stato un ostacolo per me. Penso che il pubblico degli investitori abbia bisogno di un background molto più approfondito su come vengono valutate le valute e sulla tecnologia della catena di blocco dietro di esse.

A quali parametri di riferimento può essere confrontato? Con i prezzi delle azioni, abbiamo molti benchmark come l’indice Dow 30 e l’indice S&P 500 che risalgono a decenni fa. Questo ci mostra i livelli relativi. Bitcoin ha solo una breve storia, quindi abbiamo pochi strumenti per mostrare i valori comparativi.

Perché vuoi investire in Bitcoin? Mentre posso vedere la logica innovativa nel voler allontanarsi dalle tradizionali valute cartacee, tenete presente che, mentre sono attivamente scambiati, non c’è quasi nessuna regolamentazione delle valute criptate. Questo potrebbe cambiare presto, ma al momento è all’orizzonte.

Potrebbero essere manipolate in molti modi. E possono essere o meno un buon modo per risparmiare per la pensione. Poiché la regolamentazione è in arrivo, questo è uno dei motivi per cui aspetterei prima di investire.

Cryptocurrencies non può essere una copertura. Tradizionalmente, i metalli preziosi come l’oro sono stati una copertura contro l’inflazione e il declino del dollaro.

Quando il costo della vita sale, aumenta anche il prezzo dell’oro. Ma con l’inflazione bassa e il dollaro relativamente forte, Bitcoin potrebbe non essere una copertura efficace. Può essere più di un indice di ansia.

Conoscete il lato negativo di Bitcoin? Come qualsiasi altra entità negoziata, va su e giù di prezzo – molto. Qualche anno fa, ha perso più del 90% del suo valore. Se volete la stabilità, questo non è il tipo di cose che volete nel vostro portafoglio.

La linea di fondo è che se si vuole investire in una valuta criptata, non caricare su di essa. Non dovrebbe comprendere più del 10% del vostro portafoglio totale. Mentre ci vorrà del tempo per capire come si comporta nel tempo, è meglio essere cauti.

21. settembre 2018